“L’Italia non può diventare strumento dell’egemonia cinese”. Parla il vicepresidente del Copasir





Roma. Nel 2001 Adolfo Urso, allora viceministro al Commercio estero, era al Wto quando si decise l’ingresso della Cina. “E in passato ho fatto moltissimo per spiegare l’importanza della Cina alle aziende italiane.

Per leggere il resto dell’articolo devi collegarti direttamente sul sito della fonte:









Continua

Pubblicato il: 15 Marzo 2019

Potrebbero interessarti anche »

Lascia un commento »